Chi sono gli Etero curiosi? Le 5 curiosità da sapere assolutamente

Sicuramente avrete sentito parlare ogni tanto di etero curiosi. Magari da alcuni amici o amiche. Magari avete letto online o semplicemente avete fatto una...

Vorresti conoscere una Mistress? I 7 consigli da seguire

Ti piacerebbe avere a tua disposizione una donna vestita di lattice e lingerie che ti picchia i testicoli con una mazza da baseball? Vuoi...

PROBLEMA IMMAGINI RISOLTO

Il problema sull'inserimento immagini segnalato da alcuni utenti è stato fixato sabato alle ore 19:00Se qualcuno verifica o riscontra ulteriori problemi preghiamo inviare segnalazione...
Home Blog

Chi sono gli Etero curiosi? Le 5 curiosità da sapere assolutamente

0

Sicuramente avrete sentito parlare ogni tanto di etero curiosi. Magari da alcuni amici o amiche. Magari avete letto online o semplicemente avete fatto una ricerca su qualche sito di incontri leggendo questa definizione.

Forse hai cliccato su questo articolo sapendo già di cosa si tratta e vuoi solo delucidazioni a riguardo. Ecco perché è meglio che tu legga tutto per capire le 5 curiosità da sapere assolutamente.

Così ci togliamo ogni dubbio.

  • Chi è l’etero curioso?
  • Quando è iniziata la diffusione di questo termine?
  • Perché etero curioso e non bisessuale?
  • Solo sesso o anche amore?
  • Dove trovare etero curiosi?

Chi è l’etero curioso?

L’etero curioso è un uomo o una donna eterosessuale (persona attratta sessualmente e sentimentalmente dal sesso opposto) che in privato, a livello inconscio o meno, nasconde un tipo di attrazione sessuale nei confronti dello stesso sesso. Non è ne un orientamento sessuale ne una condizione. Semplicemente è una curiosità sessuale.

Al momento non ci sono studi specifici legati a questa definizione. Forse fa parte solo di uno dei tanti termini utilizzati per etichettare qualcuno o forse aiuta la persona curiosa a marcare una linea di confine.

Al giorno d’oggi è abbastanza superfluo definire anche questo come un orientamento, difatti non lo è. Potrebbe essere semplicemente bisessualità. Ma poi ricadiamo nelle etichette.

L’etero curioso è un termine che viene utilizzato in realtà molto di più nel mondo gay maschile piuttosto che nel mondo lesbico. Tra le donne è meno diffuso anche se alcune si definiscono in questo modo.

Se ci fosse uno studio basato su interviste a campione, saremmo sicuri del fatto che la maggior parte delle donne non avrebbero problemi ad ammettere un certo tipo di curiosità sessuale nei confronti di altre donne.

La stragrande maggioranza degli uomini invece negherebbe. Perché? Per i soliti motivi legati al maschilismo, allo sminuire la virilità perché associati agli omosessuali e tutte queste cose veramente inutili e retrograde. SKIPPIAMO per carità.

Quando è iniziata la diffusione di questo termine?

Proprio perché non c’è stato ancora uno studio abbastanza specifico sull’argomento, si pensa all’utilizzo di questa definizione già da inizio del nuovo millennio. Poi veicolato su internet col tempo e con l’arrivo dei forum di natura sessuale.

In realtà la natura dell’etero curioso la si poteva notare da molto tempo, provate a ricordare qualche evento del passato. Ogni uomo o donna ha avuto una curiosità nello sbirciare anche solo in adolescenza il pacco dell’amico a calcetto o una lei incuriosita dalle parti intime di un’altra compagna.

Credo sia un comportamento naturale del corpo umano, dello scoprirsi e del piacere. Il termine in se poi si è diffuso nella comunità gay maschile con l’arrivo delle chat di incontri di sesso occasionale. Oppure dei siti di incontri tramite annuncio come ITAincontri.com

Da quel momento in poi il termine etero curioso è diventato sempre più utilizzato. Tanto da essere diffusissimo nelle varie “selve oscure”.

Perché etero curioso e non bisessuale?

Questa potrebbe essere una domanda comune, domanda che sorge subito. Perché non definirsi bisex e basta?

Beh perché come accennato l’uomo eterosessuale è come se avesse avuto il bisogno di marcare il proprio confine, per cercare di non sentirsi troppo fuori dagli schemi. Troppo diverso. E la paura del giudizio e dell’accettazione di una parte di se stessi latente che vuole essere ridotta solo ad un tipo di pulsione sessuale.

Insomma l’etero curioso vuole procedere con la propria vita, secondo lui “normale”, con una ragazza o una moglie. Poi in momenti di piena libido e curiosità, vuole concedersi a uomini perché magari non soddisfatti pienamente a livello sessuale oppure per trasgressione.

Gli etero infatti nella ricerca di un rapporto sessuale con un uomo, molte volte lo ricerca femmineo o addirittura ricerca la figura della trav, di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Altre volte l’uomo etero curioso, secondo la tipologia di annunci, ricerca ragazzi più giovani o meno per un insoddisfacente sesso orale ricevuto dalla propria partner.

Infatti la mancata frequenza della pratica della fellatio (o magari negando l’ingoio o altre trasgressioni) l’uomo si butta a capofitto su altri uomini.

Solo sesso o anche amore?

Anche in questo caso, no. Non possiamo ancora permetterci di dire cose certe. Ma probabilmente al momento ci sentiamo di dedurre che si tratti di persone semplicemente coinvolte sessualmente, che sia per insoddisfazione o per trasgressione, sicuramente non si tratta di innamoramento.

Se alcuni uomini o donne eterosessuali dopo essersi affacciati a questo mondo poi scoprono anche di avvertire sentimenti omosessuali, allora si tratterà molto probabilmente di bisessualità, ma siccome non abbiamo fonti attendibili per dire ciò, si tratta di supposizioni solo logiche. E non derivate da studi di ricerca sul campo.

Dove trovare etero curiosi?

La curiosità di questo articolo è capire anche dove si possono trovare ragazze o ragazzi etero curiosi. La risposta è molto semplice, basandoci sui nostri annunci e qualche informazione trapelata online, possiamo dirvi che per quanto riguarda le donne etero curiose, si trovano più facilmente in discoteca o in luoghi di aggregazione sociale.

Mentre gli uomini etero curiosi potete trovarli sicuramente sui siti di incontri online, nelle sezioni uomo cerca uomo o app di incontri gay come Grindr, Planet Romeo e tanti altri.

Basta cercare su ITAincontri nella sezione apposita e diversi uomini o donne etero curiose, molto probabilemente sposate o fidanzate, risponderanno per incontri anonimi di puro piacere sessuale.

Vorresti conoscere una Mistress? I 7 consigli da seguire

0

Ti piacerebbe avere a tua disposizione una donna vestita di lattice e lingerie che ti picchia i testicoli con una mazza da baseball? Vuoi che un’infermiera ti dia dei pizzicotti mentre sei completamente inerme su un lettino? L’idea di essere frustato per un’ora mentre sei verbalmente degradato ti eccita?

Sembra che potrebbe piacerti, almeno un po’, o non avresti cliccato su questo articolo.

Prima di andare su ITAincontri.com per contattare una dominatrice e diventare il suo piccolo schiavo, ci sono alcune cose che dovresti sapere per assicurarti che le cose vadano bene per tutte le persone coinvolte:

1 COSE DA FARE

Non tutte le dominatrici sono uguali: in termini di specializzazione e di esperienza. Cosa sono disposte a fare? dove lavorano? È una buona idea conoscere, ad esempio, le differenze tra una mistress che lavora in un dungeon e una mistress che opera da sola.

I locali, definiti anche dungeon, possono essere un ottimo posto per trascorrere una sessione fantastica, in particolare perché c’è più varietà in offerta. Se cerchi di assumere una Mistress Pro che sia indipendente o meno , di solito significa che ha lavorato in un dungeon (o vari) per un po e che ha una formazione molto buona.

È importante quando si sceglie una mistress indipendente

2 Cose da non fare: la mancia

Maledetti siano quegli uomini che non lasciano la mancia. Le dominatrici stanno fornendo un servizio specializzato e dovrebbe essere un obbligo donare una mancia. Se assumi un’amante indipendente che probabilmente sta ricevendo il 100% di quello che le stai dando, dovresti comunque darle la mancia. Questo è un ottimo modo per essere inserito nella lista nera, in pratica – o, nel migliore dei casi, è così che finisci per bruciarti occasioni e professioniste super esperte.

Se stai chiedendo a una donna di pisciarti in faccia o defecare su di te o farti mangiare feci o sperma o di farti danni fisici permanenti allora devi dare una mancia.

3. Devi sapere cosa vuoi

Il cliente prediletto è quello che ovviamente si dedica solo al suo kink. Di solito significa che sono seriamente interessati al BDSM. Se la tua passione è il ballbusting, ciò significa meno tempo per parlare e più tempo per agire.

Se sei nuovo nel BDSM, va bene anche questo. Va bene entrare in un dungeon senza avere un’idea di ciò che potresti effettivamente desiderare, ma devi avere la mente aperta. Lascia che la mistress ti vesta in una sessione da femminuccia o ti faccia baciare i piedi con adorazione del corpo o ancora meglio, lascia che ti leghi e ti frustino il culo. In ogni caso, entra con una mente aperta o un’idea chiara.

4. Zero vergogna

Per molte donne, una grande seccatura sono le persone che arrivano con un’idea molto chiara di ciò che vogliono … eppure durante gli incontri, si rifiutano di esprimerlo davvero per vergogna.

Non mormorare, guardala negli occhi e dille cosa vuoi. Nessuna persona vuole entrare in una sessione senza avere idea di cosa stia succedendo. Come dovrebbero essere fiduciose? Come dovrebbero le mistress fidarsi di te?

Se hai come fantasia quella di essere trattato come un pony e farti cavalcare mentre ti colpiamo con un frustino, dillo apertamente. Questo è il tuo momento! Non sprecarlo con la vergogna. Esercitati a chiedere in anticipo ciò che vuoi allo specchio, se necessario.

5. Lo switch di ruoli

Le mistress esperte in tutto il BDSM sono disposti a essere anche sottomesse attraverso uno switch di ruoli ma solo con clienti che ritengono affidabili.

Tuttavia, non tutte le mistress sono disposte a farlo, quindi è un tipo speciale di sessione e per questo devi dare una mancia molto generosa.

Questo può sembrare ovvio, ma se stai andando in una sessione in cui stai dominando un’amante e sai che molto probabilmente lascerai lividi, devi dare una mancia in più.

6. NON Confondere le mistress con altri tipi di Escort

Molti clienti sono in cerca di cose di natura più specifica, come seghe, sesso orale o altre cose che non rientrano nella descrizione del lavoro di una dominatrice.

Non c’è niente di sbagliato nel cercare questo tipo di piacere, ma ci sono Escort che si concentrano specificamente su quei servizi.

Le dominatrici si concentrano sul gioco di ruolo e sull’adempimento. Se è questo che ti interessa, cerca altre Escort online.

7. Comunica chiaramente i tuoi limiti

Una comunicazione chiara intorno ai confini è vitale per avere una buona sessione. Una sessione di gioco è proprio come qualsiasi altra esperienza sessuale: devi essere consenziente e la comunicazione deve essere trasversale per tutti.

Se non comunichi con la tua mistress gaia, allora non ti divertirai così tanto. Se non permetti alla tua padrona di comunicare con te, sarà difficile per lei sentire di potersi fidare abbastanza di te per vivere un’esperienza piacevole. Loro sono li, perché amano il kink e vogliono dare tutto nelle loro sessioni. Si aspettano che tu comunichi i tuoi dubbi in modo che possa essere un’esperienza sicura e divertente.

Come conquistare una MILF. La GUIDA.

0

Probabilmente hai quell’amico che ha una mamma incredibilmente figa. Certo, ti piace passare il tempo con la tua amica o il tuo amico, ma ti piace di più vedere la sua mamma. Quando torni a casa, ti tocchi pensando alla loro mamma sotto la doccia, mentre prepara la cena nuda. 

Bene, se ancora non sai chi sono le MILF, la MILF è una donna dai 40 anni in su, attraente, che di solito ha figli. Voglio dire, può ancora essere una MILF se è una bella donna anziana, ma lì parliamo di GILF. 

Quindi, se vedi una donna matura che è una bomba, allora è una MILF. Abbastanza semplice, direi. Le 13 cose da fare e da non fare per rimorchiare una MILF

Sì, una MILF può intimidire. Sono esperte, quindi devi imparare le basi prima di mettere gli occhi su una bella donna matura. Ecco una guida con le 13 cose da fare e da non fare per conquistare una MILF.

1 No frasi cringe

Non uscirtene con frasi cringe e imbarazzanti da rimorchio. Onestamente? Non funzionano indipendentemente dall’età, non siamo in un film degli anni 90. Avvicinati a lei come un normale essere umano.

Inizia dicendo ciao, commentando qualcosa che indossa o chiedendole cosa sta bevendo. Ecco, ti ho appena dato tre modi diversi per iniziare una conversazione. Ora fai il resto.

2 Attenzione all’età

Non menzionare che pensi che sia una MILF. Sì, questa è la cosa peggiore che tu possai fare. Perché dovresti menzionare il fatto che in primis vuoi scoparla e poi che è vecchia. Meglio evitare. Se hai intenzione di complimentarti con lei, lascia fuori la sua età perché non ti farà scopare, se è quello che speri.

3 Sicurezza

Sii te stesso. So che può essere difficile avvicinarsi a una donna matura, ma devi essere te stesso. Le donne mature o le donne in generale hanno questo straordinario dono di beccarti quando racconti stronzate o quando sembri insicuro.

4 Pazienza

Non farti inseguire. In realtà non devi costringerle a inseguirti perché non lo faranno. Semmai, sarai tu a inseguirla. È più grande di te, quindi non ha il tempo o l’energia da spendere a rincorrerti dietro. Ma non essere insistente. Se vedi che non ne ha mezza, lascia stare.

5 Non darle buca

Se ottieni un appuntamento, non sprecarlo. Se in realtà hai un appuntamento con lei, ma all’improvviso i tuoi amici ti chiedono di uscire per bere. Non paccarla. Come mai? Perché non ti darà una seconda possibilità.

6 – 7 No finte esperienze ne denaro

Non comportarti come se fossi quello esperto. Rischi di fare la figura del cretino. 

Non corteggiarla con il denaro. La tua BMW o la tua catena d’oro non funzioneranno su di loro. Le MILF cercano esperienze sessuali con più giovani proprio perché si aspettano una notte spaziale.

8 e 9 No noia e drammi

Porta avanti la conversazione. Non basta il fisichetto da palestra ma devi conquistarle anche intellettualmente.

Non portare drammi. Poi evita parlare di ex.

10 Chiarezza

Sicurezza in te stesso. Non ci provare con una MILF senza sapere cosa vuoi davvero. Stai cercando qualcosa di serio o solo una botta e via? Chiarezza prima di tutto.

11 e 12 Ascolto e Comprensione

Probabilmente ti parlerà dei suoi figli. Ascoltala, non sembrare disinteressato.

La differenza di età ovviamente potrebbe infastidirla, ma dovrai rassicurarla.

13 Complimenti

Complimentati con lei. Amano ricevere complimenti, ma se fatti con intelligenza e non con superficialità. Complimenti autentici e genuini.

Potrebbe essere alla ricerca di qualcosa di più serio, oppure potresti essere fortunato e lei vuole solo divertirsi. Mentre le parli, sarai in grado di capire cosa sta cercando. Se non sei sicuro, chiediglielo direttamente.

E’ arrivato il momento di mettere in pratica questa guida, se non hai tempo di aspettare che si presenti l’occasione inizia subito, cercando una milf a Milano o in altre città su ITAincontri.com nella sezione escort. Dove ovviamente, le donne mature più sexy sono pronte per soddisfare le tue voglie.

Buona fortuna

3 Metodi per riaccendere la propria vita sessuale

0


Sicuramente la “sigarettina speciale” che prendi potrebbe effettivamente funzionare se sai di cosa sto parlando, ma aspettati mal di testa e disagio dopo il sesso.

Molte persone hanno risultati soddisfacenti nel sesso senza l’uso di chissà quale metodo, molti altri si ritrovano in un periodo di magra in cui si si sente spenti.

Molte volte ci sono dei metodi per riaccendere la propria libido, alcuni di questi poco salutari.

Tuttavia, ci sono modi per migliorare la tua vita sessuale a lungo termine in modo sano che effettivamente contribuisce a una migliore salute generale. Qui esploreremo brevemente tre percorsi per quel tipo di risultato.

  1. Un abbonamento a una palestra e integratori per la salute
  2. Un materasso sexy progettato per l’intimità
  3. frodisiaci: cibi che invitano all’eccitazione

Un abbonamento a una palestra e integratori per la salute


Secondo Harvard Health, alcuni integratori non solo ravviveranno la tua vita sessuale, ma potrebbero semplicemente salvarla. Con l’età, i tuoi ormoni “sessuali” cambiano. Gli uomini perdono il testosterone gradualmente nel tempo, le donne hanno cambiamenti ormonali dopo ogni periodo mestruale. Alla fine lui sarà impotente e lei andrà in menopausa.

Tuttavia, uno dei motivi per cui tali realtà vengono a definire la maturità nella vita ha a che fare con gli stili di vita. Se ti alleni regolarmente e correttamente, uomo o donna, farai “sentire” il tuo corpo più giovane a livello intrinseco. L’esercizio, ovviamente dei gruppi muscolari giusti, può e spesso porta a un aumento degli ormoni.

Quando migliori gli esercizi che fai per aumentare la virilità noti che potresti non aver bisogno di altro, infatti basta poco.

Un materasso sexy progettato per l’intimità


A volte il problema che hai non è fisico, è mentale. Tu e il tuo partner avete mai avuto l’impulso di fare sesso in pubblico?

Bene, sei riuscito a far funzionare le cose in qualsiasi area appartata che hai trovato? Nonostante quello che si vede nei film erotici, a volte è difficile entrare in intimità ovunque tranne che in una comoda camera da letto privata.

Se hai mai provato a “fare sul serio” sul sedile posteriore di un’auto schiacciata, o hai effettivamente provato a fare l’amore sulla spiaggia, scoprirai che queste opzioni non sono così desiderabili come potrebbero suggerire alcune fonti esterne. La sabbia prude e quando non sei in un posto comodo, dove puoi muovere il tuo corpo correttamente, le cose possono essere decisamente dolorose (ops tipo in macchina). Alcune cose lasciamole agli adolescenti. Oppure agli incontri di sesso occasionale magari trovati su qualche sito online.

Ciò che ha più senso se hai una relazione matura è trovare il materasso giusto per fare sesso. La comodità è importante.

Afrodisiaci: cibi che inducono all’eccitazione


La maggior parte degli afrodisiaci sono per lui e per lei, e molti alimenti comuni hanno qualità afrodisiache. Alcuni di essi sono estremamente semplici da introdurre nell’alimentazione.

Se stai cercando di stimolare il tuo partner, questo è un ottimo modo per farlo.

Gli afrodisiaci comuni includono olio d’oliva, cannella, basilico, tartufo, zenzero, radice di maca, zucca, champagne, sedano, aglio (assicurati di mangiarne entrambi), pinoli e ginseng.

Sia che tu stia migliorando la tua funzionalità corporea personale attraverso l’esercizio e integratori per la salute, rendendo le cose fisicamente più facili in camera da letto con un nuovo materasso comodo o facendo scorta di afrodisiaci, vale la pena investire nell’intimità che tu e il tuo coniuge condividete. Ogni soldino che investi in questo modo potrebbe veramente valerne la pena.

La pratica del feticismo Puppy

0

Da qualche tempo i Puppy stanno spopolando tra i gay, tanto che sono stati anche agli ultimi Pride. Ma chi sono i Puppy? Sono semplicemente delle persone che indossano una maschera da cane, sono fetish e giocosi, e anche fieri di portarla. Scopriamo tutto su questa pratica fetish che incuriosisce e suscita anche tante polemiche.

Chi sono i Puppy?

Sono persone che adorano utilizzare accessori, in genere realizzati in pelle, per somigliare ad un cane. Per questo indossano code, museruole, orecchie, guinzaglio e tutto quello che può consentire loro di mettere in atto i vari comportamenti canini emulando appunto gli adorati animali.

Contrariamente a quanto molti pensano, questa pratica fetish non è presente solo nei siti porno, dove in genere si trova nella sottocategoria del BDSM. Infatti, il fenomeno negli ultimi anni si sta diffondendo sempre più grazie alle parate dei Pride a cui hanno preso parte i puppy, e anche alle numerose foto postate sui social da qualche appassionato che non ha resistito a recarsi anche fuori indossando accessori per emulare il cane.

Questa pratica di feticismo, nel mondo anglosassone, affonda le radici a circa vent’anni fa, ed ha come scopo quello di far fuoriuscire la natura canina nascosta nell’uomo. Il fenomeno, come detto prima,è approdato in Italia da alcuni anni, ma è stato già individuato il Mr. Puppy italiano dell’anno, che fa di nome Aaron.

Secondo quanto testimoniato da Aaron, la maschera gli ha permesso di lasciar uscire la sua personalità più cucciola e più istintiva. La maschera gli ha dato la possibilità di mettersi a nudo e rivelare il suo vero modo di essere. Ed  è questo alla fine che questa pratica fetish permette di fare, ovvero consentire agli individui di fare ciò che vogliono sapendo di essere protetti da un accessorio che non consente di riconoscerli.

Una volta trovato il coraggio di uscire dal guscio indossare gli accessori per emulare in cane diventa una sorta di difesa, di armatura di protezione, e si ha meno paura di esporsi.

Come avviene l’approccio alla pratica Puppy

Per sperimentare l’esperienza di vivere da puppy bisogna prima di tutto avvicinarsi a questo mondo, e per farlo il miglior modo è mettersi in contatto con qualcuno che già ricorre a questa pratica fetish. Bisogna innanzi tutti capire bene se è quello che si desidera per essere felici, e allora si possono vivere esperienze entusiasmanti con altre persone Puppy, e stare insieme a giocare, a saltare, ma anche a fare altro.

Purtroppo all’interno della comunità lgtb non sono ben visti e vengono spesso derisi e umiliati. Secondo i gay si tratta di un fenomeno di breve durata e non vedono alcun motivo per cui debbano mettersi delle maschere ed emulare i cani. Essi hanno anche timore a presentarsi nelle comunità gay, tuttavia il fenomeno cresce e sono sempre più i seguaci che scelgono di adottare questa pratica.

Per questo c’è stata una sorta di rivendicazione da parte del mondo Puppy, e la partecipazione ai Pride ha avuto come obiettivo di farne aumentare la visibilità.

 Non ci sono delle regole per vivere da puppy, ognuno sceglie da sé cosa fare e in base alle proprie esigenze e gusti sessuali. E’ comunque certo che diventarlo è un passo avanti per scoprire altri aspetti della propria sessualità e lasciarsi andare. Può diventare un padrone, un dominatore, oppure una figura sottomessa, e farsi condurre dai dogslave. Esistono anche coppie di fidanzati puppy, che scelgono fra loro di fare da sottomessi o da dominatori, sempre però basandosi su quella che è la caratteristica di questo fenomeno, quella cioè di far uscire l’indole da cucciolo. 

Sesso trav: il piacere del crossdressing

0

Sicuramente se sei un uomo, attratto da questa parola, avrai provato anche solo per una volta la curiosità di fare sesso con una travestita.

Ma chi sono le trav o crossdresser?

La trav può essere una persona gay, bisessuale o semplicemente eterosessuale. Infatti non è scontatissimo che sia gay perché il travestitismo non è altro che una fantasia, una trasgressione sessuale. Talvolta convive anche nell’uomo eterosessuale che ama condividerla solo con le donne.

  • Ma chi sono le trav o crossdresser?
  • Sesso con trav o trans ti rende etero o gay?
  • Le Sissy o Sissy Boy


La trav ama assumere atteggiamenti femminili, attraverso l’ausilio del trucco e degli indumenti da donna. spesso limitatamente alla pratica sessuale e per compiacere il/la proprio/a partner.

Essere trav non è considerata una parafilia e quindi un disturbo. A meno che non coinvolga e non crei un malessere o l’impossibilità di vivere una vita normale.

E’ da escludere che si tratti di una parafilia, ma quando? Quando invece viene vissuta come trasgressione nel privato che apporta piacere e non condiziona la vita di tutti i giorni.

Vi siete mai chiesti come mai le trav piacciano tanto? 

Intanto non confondete le ragazze transessuali dalle travestite. Perché intanto è un errore comune che ormai dovremmo debellare dalla nostra cultura personale. Le transessuali affrontano un percorso lungo, doloroso e fatto di sacrifici per poter essere donne. Il loro sesso biologico è quello maschile alla nascita. Per questo è difficile da associare al travestitismo.

La travestita invece è un uomo di sesso biologico che emula soltanto gli atteggiamenti e i comportamenti di una donna attraverso il travestitismo.

Le trav sono spesso associate alla prostituzione. Molti uomini o ragazzi, per trasgredire e provare qualcosa di differente, incontrano trav a pagamento per il soddisfacimento dei loro desideri sessuali più reconditi. Legati anche alla questione del sesso anale.

Sesso con trav o trans ti rende etero o gay?


L’uomo gay tendenzialmente non è sessualmente attratto dalla femminilità, nel contempo si potrà obiettare che un eterosessuale non potrà essere attratto da chi conserva il pene.

E i ruoli? Anche quelli non definiscono obbligatoriamente il genere. Sono anni che i sessuologi invitano il maschio, anche eterosessuale, ad aprirsi all’appagamento anche tramite il proprio lato B.
Quindi lo stranpon nel rapporto uomo/donna può essere un derivato o addirittura un surrogato del sesso con le trans?

Potrebbe essere possibile. Ma molte volte per un uomo sposato fare sesso con una trans, non è altro che fare sesso con una donna diversa dal solito, che in modo naturale possa donare loro piacere anale. O che possa permettergli di provare il pene senza andare con uomini biologici cisgender.

Le Sissy o Sissy Boy

Nella categoria dei crossdresser spesso, anche online, ci imbattiamo anche in questo termine: sissy.

Ma chi sono i sissy boys?

Sono sempre delle trav o crossdresser, ma sono la versione twink delle trav praticamente. Ovvero ragazzi molto femminei o effemminati, di corporatura esile che avendo tratti femminili, non faticano molto ad essere considerate donne.

Essendo molto femminili, si travestono e di solito sono ragazzi efebici molto giovani. Gli uomini preferiscono di solito molto di più la sissy per una sorta di associazione alla Lolita.

L’unica differenza tra trav e sissy è appunto una questione di aspetto e giovialità del ragazzo che si traveste da donna.

Forse, più semplicemente, le mille sfaccettature della sessualità e dell’affettività non permettono di identificare sempre tutti in definizioni e schemi.
Il mondo delle trav, probabilmente è una sorta di terra di mezzo, pertanto, anche preoccuparsi di definire e catalogare il genere sessuale è abbastanza riduttivo.

Insomma, sentitevi liberi di amare a modo vostro il sesso con le travestite e condividetene il piacere o l’affettività, come meglio credete.

Andate oltre il pregiudizio.

Lo strap on: cos’è e come si utilizza

0

Lo strap on può sembrare una cosa che a primo impatto rimanda ad una tuta o un vibratore per donne. Non è ne uno ne l’altro.

Questo strumento intanto può essere utilizzato da tutti e in tutte le tipologie di rapporto sessuale o tipi di coppie. Lo strap on non è un vibratore o un dildo. E’ una sorta di imbracatura per permettere alla donna o a chi vuole indossarlo, di avere il pene per un rapporto di penetrazione.

Questo significa molte cose. Ma vediamo di cosa si tratta.

  • Lo strap on: cos’è
  • Lo strap on come sostituto del pene
  • Lo strap on nei rapporti etero
  • Lo strap on nei rapporti omosessuali

Lo strap on: cos’è

L’imbracatura come accennato prima, non è un semplice dildo o un vibratore.

Si tratta essenzialmente di un imbracatura, composta da questa mutanda di solito elasticizzata legata a queste cinture. A cui è attaccato letteralmente un dildo di dimensioni differenti.

La particolarità di questo strumento sta nel fatto di poter sperimentare nuove esperienze sessuali per la coppia perché appunto da alla donna la possibilità di diventare il ruolo attivo nella coppia attraverso la penetrazione.

Lo strap on come sostituto del pene

Ma quanto e in cosa può essere utile uno strumento del genere?

Intanto molte coppie di orientamento sessuale diverso ha diverse volte voglia di fare nuove esperienze sessuali. Questo porta a provare nuovi sex toys, oppure situazioni e fantasia sessuali che tornino a riaccendere la passione tra i due.

Lo strap on però non rende attivo solo la donna nella coppia, ma può essere usato davvero da chiunque. Anche le escort molte volte lo utilizzano per i loro incontri.

Il caso specifico della donna invece è curioso da capire perché in realtà molte coppie etero sono passate a questo tipo di esperienza. Donne di tutte le età, anche le donne mature adottano questa nuova esperienza.

La donna nella coppia, vuole sentirsi, la figura dominante nel rapporto sessuale. Per cui molte volte non basta esserlo effettivamente a livello mentale. Vuole dominare il proprio uomo anche fisicamente attraverso la penetrazione anale.

Lo strap on nei rapporti etero

Molti uomini, ovviamente con un apertura mentale e senza limiti dovuti da stereotipi, adotta questa nuova modalità per godere attraverso un rapporto anale.

La donna acquistando uno strap on dispone anche di molte varianti da applicare all’imbracatura. Per esempio ci sono alcuni strap on con un mini dildo vaginale o anale che nell’atto sessuale di penetrazione fanno godere allo stesso tempo anche la donna. Con la possibilità di doppia penetrazione.

Oppure alcuni strap on con al posto del dildo un vibratore con varie misure.

Anche l’uomo però può utilizzare lo strap on per far godere la propria partner, magari per una questione di dimensioni o perché il partner maschile ha problemi di erezione o vuole semplicemente donare alla propria donna un esperienza più intensa.

Lo strap on nei rapporti omosessuali

Se abbiamo visto che nelle coppie etero viene principalmente utilizzato dalla donna nella coppia. Nei rapporti omosessuali lesbici per esempio è ancora più eccitante e utile per il sesso tra due donne.

Questo permette loro di godere entrambe assieme durante una penetrazione.

Tra due uomini, il discorso è praticamente identico, a parte per il fatto che lo strap on è usato principalmente anche tra due uomini passivi. O uomini passivi che vogliono provare la sensazione da attivo ma andando sul sicuro.

Queste sono le curiosità su come utilizzare questo strumento e come può essere utile alla coppia, sia in termini di fantasia sessuale che in termini di necessità.

Siete curiosi di scoprire altre situazioni? Leggi ad esempio l’articolo sul feticismo. E facci sapere cosa ne pensi.

Condividici sui social.

Buon divertimento.

Il feticismo dei piedi. 5 Curiosità.

0

I piedi di una donna sono una parte del corpo che molto spesso è considerata meno importante. E’ messa da parte, in secondo piano. Alcuni gruppi di persone invece amano letteralmente i piedi femminili e li adorano. Sto parlando dei feticisti del piede.


Questa parte del corpo risulta essere estremamente erotica, mette in risalto tutta la femminilità della donna. Dona una forte carica erotica.
Per molti potrebbe essere un semplice piede, ma questo invece riesce a mandare in estasi le persone che provano una passione per questa parte del corpo.

Centinaia di piedi di donna completamente differenti tra di loro. Soprattutto reali, saranno in grado di soddisfare le esigenze dei maschi.

  1. Il feticismo dei piedi
  2. Adorazione
  3. Dominazione
  4. Gruppi di feticisti
  5. Dove trovare donne che praticano feticismo del piede

Il feticismo dei piedi

I piedi delle donne sono decisamente una parte del corpo molto attraente per i feticisti che riescono ad apprezzare ogni singola zona del corpo della donna, ed in particolar modo le estremità femminili.

Il piacere del sesso di questo tipo è determinato da un fattore psicologico, ma è sbagliato dare per scontato che un feticista ami per forza essere sottomesso.
Il piede di una donna infatti è una delle parti più coperte rispetto alle altre e pertanto, nel momento in cui questa viene privata di calza e scarpa, accende ancor di più la carica erotica.

Adorazione

Gli amanti dei piedi potranno sfogarsi e poter avere l’opportunità di poter trovare una persona che permetta loro di poter praticare una serie di pratiche sessuali che riguardano questa parte del corpo.

Il piede femminile rappresenta uno strumento che solo i feticisti riescono ad adorare e percepire, attraverso cui far leva per aumentare l’eccitazione.

L’adorazione del piede sarà la prima tra le tante che possono essere praticate durante l’incontro di sesso: il poter assaporare il piede dell’altra persona, toccandolo e assaporandolo con la bocca saranno delle pratiche che potranno essere effettuate senza alcun problema.

Dominazione

La dominazione è una delle cose che inizialmente si da per scontate, ma c’è e molti uomini adorano essere dominati da piedi nudi femminili. Essere soffocati per pochi secondi da un piede in bocca o attraverso dei piccoli e innoqui calci che provocano un dolore lieve ma erotico.

Chi decide di effettuare questi incontri potrà anche avere la possibilità di odorare le scarpe delle persone, farsi schiacciare i testicoli dai tacchi. Sono diverse le attività.

Gruppi di feticisti

Il poter toccare i piedi delle donne che sono circoscritti e rinchiusi sempre in scarpe e calze, poter offrire loro la possibilità di alleviare l’affaticamento delle giornata con un massaggio, questo succede per esempio nei gruppi di incontri per feticisti.

E per chi vuole invece provare delle emozioni incredibili, potrà provare la masturbazione col piede, ovvero il footjob, che regalerà un momento di piacere veramente intenso.

Ovviamente, le pratiche che si possono praticare sono tantissime altre, come mangiare cibo dal piede della partner ad esempio farsi calpestare dalla donna.

Ogni singola pratica comunque sarà accompagnata da una grandissima carica sessuale, che permetterà alle persone di poter provare un piacere incredibile.

I feticisti che si riuniscono in questi gruppi con delle donne, di solito mature,

Dove trovare donne che praticano feticismo del piede

Per esempio si possono trovare diverse donne che effettuano questi servizi professionali, ovviamente a pagamento. Per esempio su ITAincontri.com una volta selezionata la tua città basta cercare tramite parola chiave “feticismo” la donna giusta per te.

Ma di solito sono tantissime le sex worker che offrono questo servizio in modo professionale e sicuro.

Il porno amatoriale e le categorie più ricercate

0

Vi siete mai chiesti quali siano le parole o le categorie di porno più ricercate dagli italiani sui siti di porno più conosciuti?

E’ d’abitudine ormai pensare ai porno in tanti modi. IL porno negli anni, con la digitalizzazione e i social si è evoluto costantemente. Ma quindi quali sono le categorie più ricercate? E perché sono così richieste? Vediamolo.

  • I siti porno più famosi
  • Il porno amatoriale e le categorie più ricercate
  • Perché sono così popolari?

I siti porno più famosi

Chiunque guarda porno, in pochi lo ammettono. I siti porno sono tra le cose che più macinano views ogni anno. Con migliaia di video ogni mese. Tra questi spiccano i porno amatoriali.

Secondo una ricerca effettuata su un noto sito porno, pornhub, il tasso di crescita delle views negli ultimi anni è aumentato enormemente. Sopratutto dopo l’arrivo della pandemia mondiale.

Il sesso amatoriale però spicca tra le ricerche degli italiani. Ma quali sono i siti più famosi? Abbiamo, ovviamente Pornhub, Youporn, Xvideos e Redtube.

Il porno amatoriale e le categorie più ricercate

Le categorie per esempio di Pornhub, quelle che ci piace più navigare piuttosto comuni, conservative e poco fantasiose, quindi niente hentai, niente porno su cosplay.

Andiamo proprio sicuri su delle categorie che potremmo definire come dei pilastri del porno. Al Primo posto abbiamo i porno italiani, ma potremmo considerarla una posizione zero sopratutto per le ricerche in Italia. Al secondo posto c’è amatoriale, cosa assolutamente legittima.

Infatti l’amatoriale piace da matti perché è più realistico ed è più semplice identificarsi. Al terzo le mature e al quarto le milf, anche queste molte italiane se ci pensate. Al quinto posto abbiamo il classico anale.

L’idea che possiamo farci da questi dati rimane più o meno sulla stessa linea delle statistiche precedenti, con qualche sorpresa. Ecco una lista più dettagliata di parole ricercate: 1. Italiano; 2. Milf; 3. Dialoghi Italiano; 4. Amatoriale Italiano; 5. Italiana; 6. Hentai; 7. Amatoriale italiano dialoghi; 8. Trans; 9. Sesso amatoriale; 10. Step mom.

Perché sono così popolari?

Per concludere una statistica fornita da pornhub ci spiega perchè appunto sono così ricercate. Il motivo di tanto attaccamento alle donne mature in italia è inspiegabile, infatti secondo delle ricerche effettuate su Itaincontri, anche il mondo delle escort è completamente saturo di ricerche sulle donne mature, le milf, le cougar e addirittura le Gilf.

Non è così semplice raccapezzarsi sul perché di alcune di queste ricerche, quello che vi consiglio è di godervi al meglio la vostra sessualità, di scatenare ogni vostra fantasia e desiderio. Perché il porno, il sesso è per tutti.

Cosa significa il termine Gilf? Ecco alcuni consigli

0

Sicuramente sarai stato attratto e incuriosito da questo termine. Forse non sai neanche di cosa si tratta. Oppure hai dentro di te questa fantasia che nascondi tremendamente. La gilf è una donna molto matura e che tu ci creda o no, è tra le tipologie di donna più richiesta in ambito sessuale.

La premessa è che in questo articolo scoprirai alcune curiosità sulle Gilf, ti spiegherò dove trovarle e come approcciarti a loro.

  • Cos’è una Gilf?
  • Dove trovare una Gilf
  • Donne mature Gilf e sesso a pagamento
  • Come approcciare una Gilf

Cos’è una Gilf

Lecito non conoscere chiaramente il termine. Anche perché non sarai abituato a sentirlo pronunciare. Per esempio, sicuramente avrai sentito parlare di Milf e di come le donne mature sono super richieste, sia come amanti che come Escort.

La Gilf però che caratteristiche ha? Cos’è una Gilf? Bene intanto in termini poveri è una donna molto matura, quindi usciamo appunto dalla milf che va dai 35 ai 55 anni. La Gilf, acronimo di granny, invece ha l’età di una donna che potrebbe essere una nonna, ma non pensarci. Non stiamo parlando della nonnina coi capelli bianchi e gli occhiali che trovi a cucire con uno scialle al collo.

Stiamo parlando invece di donne molto mature over 60 che sono ancora sessualmente ben attive e vogliose. Donne che si mantengono perfettamente e che magari dimostrano meno anni. Sono donne over ancora parecchio prestanti e vogliose di attenzioni.

Questo tipo di donne mature over 60 devono avere queste caratteristiche: sono particolarmente attente all’estetica, alla cura del corpo.

Seppur a quell’età, si pensa di non poter essere attraenti, adesso è totalmente diversa la situazione. Siamo nel 2022 e l’età si è spostata, la vita media è aumentata. I 30 sono i nuovi 20. I 50 i nuovi 40 e così via. Ci sono tante Gilf pronte ad incontrare per divertirsi con uomini di tutte le età.

Dove trovare una Gilf?

Trovare una Gilf, potrebbe sembrare un impresa mitologica. In realtà la cosa che mi sento di dirti è che in parte è così, perché di Gilf single o comunque realmente disponibili è difficile trovarne in giro, ci vuole fortuna.

In primis, non puoi aspettarti di conoscere una Gilf in una discoteca o in un pub. Queste signore potresti incontrarle per caso magari in un negozio, in un centro commerciale oppure a fare aperitivo, dipende dal tipo di donna.

Il modo più semplice per incontrare una donna matura over 60 è sicuramente il web. Attraverso siti di incontri o di applicazioni. Ma ovviamente dipende cosa cerchi: ti spiego, se cerchi delle esperienze di sesso occasionale è ovvio che dovrai cercare delle donne over 60 a pagamento. Quindi stiamo parlando di escort Gilf. Sopratutto se cerchi una cosa a breve termine.

Se cerchi invece una donna da corteggiare e portare a letto col tempo, allora ci sono tante applicazioni di incontri su cui tentare.

Il modo più veloce per fare sesso con una Gilf è puntare sulle escort a pagamento, ne trovi davvero molte e sono tutte stupende e pronte per soddisfare i tuoi desideri.

Donne mature e sesso a pagamento

Le escort di questa età sono tra l’altro le più richieste lo sapevi? Infatti secondo una ricerca stimata su un campione di utenti intervistati su ITAincontri.com, la tipologia di escort più ricercata è proprio quella di “donne mature”.

Secondo voi per quale motivo?

Sia se stiamo parlando di Cougar, che di Milf che di Gilf, la granny i d like to fuck insomma. Le donne mature sono le escort più bramate perché il fascino dell’esperienza attira tutti, dai più giovani ai più maturi. Se si pensa che la ragazza giovane abbia la meglio in questo lavoro. Vi sbagliate. Le donne mature danno sicurezza, esperienza, sono schiette e professionali. Amano la passione e sentirsi desiderate.

Se non ci credete fate un salto su ITAincontri.com e cercate nella vostra città la donna matura che fa più per voi. Ne trovate di tutti i tipi, dalla bbw (taglie forte ed XXL) alle minute oppure alle donne di classe.

Come approcciare una Gilf

Se state pensando di approcciare una Gilf, che sia una professionista. Quindi che sia una Escort o che sia una donna di tutti i giorni che incontrate al supermercato. Ecco come approcciare una Gilf:

Intanto evitate quegli approcci ridicoli o comunque rozzi fatti di fischiatine o di battute scadenti.

Una donna di quel calibro va conquistata attraverso il rispetto e la classe. Il che non significa che dovete per forza corteggiarla peggio di una commedia romantica, ma farle capire che seppur siete dei predatori, siete uomini. Uomini che rispettano una donna di quell’età. Sarà lei poi a trarre le conclusioni e ad avvicinarvi, sarà lei poi a volere piacere da voi.

Ma è importante che la donna matura, o come in questo caso la Gilf, si senta rispettata e desiderata.

Se invece stiamo parlando di una Escort, il discorso non è così diverso. Seppur sai che stai incontrando una Gilf per del sesso a pagamento che sia a Roma o in un’altra città, devi comunque evitare di essere scortese e cercare di rispettare il suo corpo il più possibile, facendola sentire desiderata. Immagino che tu voglia possederla e divertirti ma ricordati che una donna matura ha bisogno di questo e nonostante sia una professionista, pensa sempre ad essere educato. Cura la tua igiene. Sii gentile e vedrai che farai delle esperienze meravigliose.